21 -November -2017 - 18:39

Cinecittà in fiamme: fumo al Teatro 5, fango sui manifestanti

 

CINECITTA' IN FIAMME: FUMO AL TEATRO 5, FANGO SUI MANIFESTANTI

 

 

Questa notte è andato in fiamme il Teatro 5 di Cinecittà, proprio in concomitanza con l’occupazione dei numerosi lavoratori dello stabilimento cinematografico e televisivo che, molto coraggiosamente, stanno opponendosi all’ abominevole progetto di trasformazione del “monumento inno alla cultura italiana nel mondo” in “opera moderna di vanità, business e puttanamenti vari”.

E’ accaduto ora per destare sospetti e gettare fango su quanti presidiano il posto.

Ma, chi conosce la storia di Cinecittà, non può non ricordare che tali “metodi” furono già utilizzati, in altre circostanze, per spaventare, per imporsi, per screditare, per far desistere quanti –dopo il verificarsi di una simile circostanza- da semplici “manifestanti” diventano innocentemente “indiziati”.

E’ il classico “sistema all’italiana”, proprio nel giorno in cui si celebra un Martire della dottrina della legalità.

Questo dimostra come, alla fine, passano gli anni, cambiano le stagioni ed i filoni televisivi e cinematografici, ma i vicerè restano sempre più gattopardeschi.

Ai lavoratori onesti che protestano alla luce del sole è rivolto l’invito a non desistere.

Resistete e non abbiate paura, altrimenti a nulla saranno valsi tutti i giorni e tutte le notti di caldo e afa trascorse nelle tende.

Oggi più di ieri, alla luce del fatto recente, siete chiamati a dimostrare tutta la vostra forza e la vostra ripugnanza per l’accaduto…

Col cuore gonfio di rabbia, vi siamo vicini e ci spendiamo per voi.

 

(di Emilio Orlando):

“Un incendio di vaste proporzioni ha distrutto rendendolo inagibile il famoso teatro 5 degli studi cinematografici di Cinecittà. La fitta e alta coltre di fumo denso dall'odore acre ha invaso l'intero quartiere creando paura tra i residenti. La polizia del commissariato Romanina sta indagando sulle cause del rogo, ma gli inquirenti non escludono la pista dolosa. Potrebbe infatti trattarsi di un atto legato alla difficile situazione che stanno vivendo ultimamente i "Cinecittà studios" dove da settimane è in corso un'occupazione permanente dei dipendenti che protestano contro la chiusura e la vendita degli stabilimenti cinematografici.

Le fiamme, divampate la notte scorsa poco dopo l'una, hanno devastato il teatro di posa famoso in tutto il mondo per la sua storia. E' chiamato anche teatro Fellini, perché al suo interno furono girate tutte le pellicole del celebre regista, da "Amarcord" alla "Dolce vita". Attualmente il teatro 5 aveva il primato di essere il teatro di posa più grande d' Europa, con una superficie di oltre 3.200 metri quadri ed un'altezza di oltre14 metri, capace di ospitare 2.500 persone contemporaneamente. Inoltre all'interno c'è una piscina. Ultimamente il teatro 5 era adibito anche a produzioni televisive di Rai e Mediaset, come la trasmissione  "Ciao Darwin" e "Amici".

L'incendio lo ha distrutto completamente rendendolo inagibile. Secondo i rilievi della polizia scientifica, il punto d' innesco delle fiamme è nella parte alta del teatro, accanto ai cablaggi ed ai riflettori. Quattro anni fà un altro rogo distrusse un magazzino di scenografie. Durante l'opera di spegnimento delle fiamme della notte scorsa, un vigile del fuoco è rimasto ferito ed è stato trasportato d'urgenza dall'Ares 118 al Sandro Pertini. Sono in corso indagini da parte anche della Digos”.

 

2017  db management&production   globbersthemes joomla templates